Gazzetta n. 5 giugno 2024

• Il prof. Mario Chiesa ci segnala cortesemente che è uscita una recensione sulla recente edizione Paganini curata dal nostro Socio Onorario Massimo Zaggia sul Giornale Storico della Letteratura Italiana CCI 673. La scheda è firmata M.C., verosimilmente Chiesa stesso.

• Ivano Paccagnella ci ha dato informazione di un grande convegno in memoria di Antonio Daniele. Nessun intervento, tuttavia, riguardava espressamente la sua attività di studi folenghiani, carenza a cui ha fortunatamente supplito I. Paccagnella, a cui siamo molto grati.

• Nel frattempo, il consigliere Stefano Tonietto ha recuperato presso la Famiglia Daniele

ancora due scatole di testi folenghiani e ruzantiani, utili a studi futuri sui due autori

contemporanei e quasi conterranei.

• Siamo molto grati agli ideatori della festa per i 900 anni del Monastero della Santa Croce di Campese per la magnifica manifestazione che sono riusciti a realizzare. Abbiamo tenuto aperto il nostro Centro di Documentazione per l’occasione e non sono mancate le visite. Il menù-racconto ideato per la serata inaugurale e realizzato dal consigliere Emilio Trevisani ha riscontrato un notevole successo. Speriamo che gli eventi proposti nella giornata trovino continuità negli anni a venire. Molte sono le insistenze per riprendere le attività enogastronomiche del Macaronicorum Collegium, gruppo che ancora mantiene la sua identità in un panorama ristorativo oggi totalmente spersonalizzato e privo di iniziative emblematiche, riducendo questo nobilissimo lavoro a un fatto puramente commerciale, svuotato del suo retaggio culturale.

• Il 13 giugno, giorno di chiusura della stagione dell’Asparago Bianco di Bassano DOP, i ristoratori del Macaronicorum Collegium si sono recati presso la Casa Armata del Grappa – Rifugio Bassano per il dono agli escursionisti di un risotto alla bassanese realizzato in modo estemporaneo. La manifestazione propone una riflessione sull’abbandono di quasi tutte le tradizionali strutture ristorative poste lungo la Statale del Grappa, un tempo affollatissime.

• Gli amici della Confraternita della Sopressa di Bassano stanno pubblicando un volume per il 25° della loro attività. Un mio contributo cita ampiamente l’opera di Folengo anche in merito a questo cibo. Gli Amici del circondario sono invitati domenica 30 giugno a partecipare con le insegne dell’Associazione, alla presentazione dell’opera presso la loro sede all’azienda agrituristica “ Al Covolo” di Crespano del Grappa. Vedi allegato. Al momento non riesco a realizzare manifestazioni tutte “nostre”: approfittate di queste occasioni.

• L’Accademia del Caffè Prospero Alpini di Marostica ha presentato il 12 u.s., presso la Biblioteca Internazionale La Vigna, il Quaderno Alpiniano n° 1, contenente anche un mio testo che riguarda Folengo e i fermenti intellettuali del primo Rinascimento: La cucina rinascimentale – quando il Mediterraneo comincia a diventare stretto.

• Nel contesto della manifestazione Stockbridge 2024 abbiamo sperimentato con ottimo esito la lettura di un brano folenghiano tratto dal XII libro del Baldus, dove si descrive la tempesta di mare scatenata da Eolo. E’ un’anticipazione del nostro prossimo incontro che proporremo per Salina alla prima settimana di ottobre e che avrà il giovane Fabio della Zuanna come protagonista. Siamo al lavoro per predisporre un programma molto appetibile! Il progetto a cui stiamo lavorando prevede, oltre al recital sull’Eolo folenghiano, incontri-scontri enogastronomici sulle Malvasie di Candia, di Salina, di Madeira, del Friuli; un altro sulle tradizioni di stoccafisso, sui maccaruna, sugli sfinci contro le fritole venete. Abbiamo già un buon numero di adesioni di soci, anche con i famigliari. Siamo orientati a prenotare una carrozza dalla stazione di Padova per l’imbarco da Napoli verso Santa Marina di Salina in modo da avere una trasferta più diretta e agevole possibile.

• Ringrazio sentitamente gli associati che ci hanno rappresentato alla festosa sfilata per Stockbridge 2024, che ha visto l’esordio del manto nero che caratterizzerà le nostre future presenze presso le manifestazioni FICE. Ringrazio la segretaria Cristina Zulian, che si è prodigata per la loro realizzazione.