Il Doge Andrea Gritti

Apertura

Un cordiale benvenuto ai due nuovi associati Sara Zorzato e Federica Bassi, Amici che hanno confermato domenica 22 u.s. il loro interesse e la loro simpatia alla nostra compagine, aderendo al “Progetto Merlin Cocai”. Forze giovani, che rinvigoriscono l’Associazione. La conviviale di Emilio Trevisani, diretta da Giancarlo Andretta, ha riscontrato unanimi consensi. Presenti anche alcuni giovanissimi studenti del Liceo, invitati da Emilio a partecipare al nostro incontro. Era presente Lucio Ferriani, che ha portato un ricordo del fratello Ermanno, giornalista molto affezionato alla nostra attività. Nella medesima giornata sono stati ricordati Gianvittorio Ronci e Giorgio Mattiello. Ha avuto esito molto brillante anche l’interessante relazione tenuta da Luigi Barizza e Nadia Prosdocimo sull’edizione del 1542 del Baldo castigliano. Il testo sarà pubblicato negli Annali.

Eventi di ottobre

Martedì 24 si è tenuto alla Biblioteca Internazionale La Vigna di Vicenza un importante evento, la donazione della biblioteca gastronomica di Alfredo Pelle: un fondo di circa 10.000 volumi, fra i quali sono comprese tutte le nostre edizioni. Alfredo, infatti, è stato nostro Socio Senior e sostenitore. Anni addietro, quando sapeva che il tempo che aveva di fronte era limitato, mi propose di donare la sua raccolta agli Amici di Merlin Cocai.
Declinai l’offerta, motivando la specializzazione specifica della Biblioteca T. Folengo, rivolta principalmente alla letteratura macaronica. Rivolsi invece la sua attenzione alla “Vigna” o all’Accademia Italiana della Cucina. Purtroppo l’Associazione non è stata rappresentata all’evento.

Eventi di novembre

Il 7 novembre si terrà a Bassano del Grappa un corso di latino per principianti. Ho ottenuto dagli organizzatori dell’Associazione Amici degli Archivi la possibilità che anche gli Amici di Merlin Cocai si possano iscrivere. Vorrei rendere la cosa obbligatoria! Iscrivetevi, la conoscenza della lingua latina vi riapre una porta che la cultura moderna ha murato parecchio tempo fa. Se mi è lecito, vorrei dire che si vede con quali e quanti progressi sul piano civile e morale, oltre che culturale. Negli allegati trovate le modalità
d’iscrizione.

Mercoledì 8 novembre, anniversario della nascita del Folengo, viene aperta al pubblico la mostra bibliografica che Roberto Stringa sta curando per la Biblioteca Civica di Bassano, in un locale annesso alla Biblioteca Teofilo Folengo. Per una concomitanza di motivi, la presentazione avrà luogo solo il giorno sabato 18, secondo i programmi allegati. La Regalis Coena che era prevista nella Pinacoteca non ci sarà a causa di lavori in corso. Dopo la presentazione della mostra ci troveremo per un morigerato convivio in un locale bassanese del nostro circuito. Non venite a Bassano il giorno 8, ma il 18.

Domenica 12 novembre: i soci bresciani Michele Vigasio e Francesco Chiolo si sono fatti promotori di un intervento folenghiano ad un particolare appuntamento tradizionale per la Festa di San Martino: 7° Spiedo Bresciano e Auto Storiche Inglesi… e bollicine Franciacorta. Ho accettato, sia pur in ritardo, l’invito e il nostro intervento diventa così un “fuori programma” che sarà pubblicizzato a mezzo comunicati stampa.

Questo sarà il programma:

Il 19 Novembre il nostro socio Sergio Dussin, patron del Gruppo Dussin, allestirà per Papa Francesco una
conviviale che verrà offerta ad un migliaio di persone povere. Fra le offerte ha inserito i “Macaroni alla Merlin
Cocai” ed altre specialità elaborate dalla nostra rassegna.

Il Convegno degli studiosi folenghiani, a cui stiamo collaborando, si terrà presso la Scuola Normale Superiore
di Pisa fra il pomeriggio del 23 Novembre e la serata del 24. Appena riceveremo il programma dettagliato,
provvederemo a divulgarlo ai soci. La conclusione prevede una tavola rotonda su passato, presente e futuro
della nostra Associazione. Siamo grati al prof. Luca D’Onghia, docente alla Normale e nostro associato che sta
curando il programma del Convegno.

Recentemente il socio Roberto Stringa ha incontrato Adriano Prosperi, specialista dei movimenti intellettuali
e religiosi del Rinascimento. A nome dell’Associazione ha fatto dono all’illustre studioso di una copia di
Orlandino e del Liber Macaronices. Abbiamo provveduto a spedire a molti studiosi e biblioteche i due volumi,
raccogliendo incoraggianti riscontri.

Non mi sarà possibile chiudere entro l’anno la redazione di Annali Cipadensi 5. Vecchissimi impegni stanno
assorbendo il mio residuo tempo libero, poiché sono diventati veramente inderogabili. Mi scuso con gli Amici.
Penseremo forse ad un “numero doppio” per la prossima primavera.